Il territorio e le colture

I terreni

Nell’Azienda Agraria Misciattelli Bernardini si coltivano cereali, grani antichi, vigneti e oliveti.

I terreni sono dislocati ad Allerona, su un territorio in parte argilloso in parte sabbioso, la cui natura oceanica è testimoniata anche dal ritrovamento di molti fossili di balena.

Gli oliveti, in particolare, sono situati a circa 400 m s.l.m., nell’area più alta dell’azienda, dove il terreno è principalmente costituito da sabbie marine.

Le colture di grani e cereali, al contrario, sono poste ad un’altitudine inferiore, dove i campi sono prevalentemente ricchi di argilla.

Le coltivazioni delle olive

Le culture presenti in azienda, secondo gli standard della DOP Umbria – Colli Orvietani, sono autoctone etipiche del territorio: Leccino, Moraiolo e Frantoio. Coltivazioni non intensive, condotte senza l’utilizzo di pesticidi chimici che presentano un sesto di impianto di 6×6 m.

Le composizioni del terreno – su cui non si eseguono lavorazioni meccaniche per mantenerne invariata la struttura e favorire la presenza di insetti utili all’ecoschema -, assieme alle attività di coltivazione, gestione del verde e di raccolta, contribuiscono all’ottenimento di olive potenzialmente in grado di esprimere un’altaqualità in olio. Olio extravergine di oliva che viene prodotto e commercializzato direttamente dall’azienda.

Produzione di cereali e grano

La produzione di cereali “selezionati” è invece destinata ad altre aziende dello stesso comparto per la rimonta e la semina.

Analogamente, i grani antichi, come grano Verna e farro monococco e dicocco, vengono forniti ad altri produttori e rivenditori.

In azienda è inoltre presente una riserva per la raccolta di tartufo bianco, la quale è tabellata e regolamentata dalla Regione Umbria.